DANIELE GATTI – TRAMONTO DA FINALE

Il mio nome è Daniele Gatti e sono nato a Roma l'undici luglio del millenovecentonovantasette. Sin da quando ero bambino la passione per la musica e l'arte in generale era forte. Questa passione si sviluppò partendo dal flauto di Pan, passando per il Sax e arrivando al mio unico vero amore: La Chitarra. Tramite la chitarra, più o meno all' età di diciotto anni ho iniziato a scrivere i primi pezzi che suscitavano interesse negli amici. Ho così continuato a cimentarmi e giorno per giorno a migliorare in solitario nel canto e nella scrittura. Ora che sto frequentando l'accademia italiana di cinema, (Centro sperimentale di Cinematografia) ho la possibilità di lavorare duramente sul buon utilizzo della voce e del corpo apportando dei miglioramenti notevoli ad una persona che ha sempre provato ad imparare da autodidatta informandosi come poteva e confrontandosi con altri cantanti.

Informazioni aggiuntive

Brano: TRAMONTO DA FINALE
Info Brano: La fine del giorno, l'inizio dei sogni, il rosso, il rosa, l'arancione e il giallo si sposano in sfumature calde e taglienti allo stesso tempo. Questo per me è il tramonto. In questo brano cerco di parlare, attraverso me, i miei rimpianti e le mie aspirazioni, della fine di una relazione che in realtà non finirà mai in quanto due anime che si sono amate non smetteranno mai di farlo, l'amore non svanisce ma muta la sua forma. Anche l'uomo che cambia continuamente e può incarnare varie forme del proprio sentire nello stesso momento: l'uomo può essere virtuoso e vile, trasparente e meschino, spontaneo e calcolatore allo stesso tempo ma la sua anima no. L' anima è la particella del divino che risiede dentro tutti noi. Il tramonto "da finale" è l'immagine che dà il nome al brano. Parlo della finale dei mondiali o di qualsiasi competizione importante, quando le strade delle città sono deserte come il nostro cuore quando sentiamo di aver perso qualcuno o qualcosa di importante.
Artista: DANIELE GATTI
Tipologia Artista: Cantautore-o-Interprete

4352

1643

0 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *